Google Trends traffico vendite

4 semplici metodi per ottenere traffico e vendite con Google Trends

Sei in cerca di nuovi modi per restare aggiornato sulle ultime tendenze e sfruttarle per far crescere il tuo business online? Beh, devi sapere che Google ha uno strumento molto interessante che puoi utilizzare: Google Trends. Come vedrai in questo articolo, grazie ad esso potrai scoprire le parole chiave più ricercate dagli utenti sul web e, di conseguenza, portare più traffico al tuo sito.

 

Cos’è Google Trends?

Ma cos’è Google Trends? Si tratta di uno strumento gratuito di Google che ci mostra i termini di ricerca più popolari in un determinato periodo di tempo (che possiamo impostare attraverso un’apposita opzione). Inoltre possiamo filtrare i risultati ottenuti per periodo, categoria, località e tipologia di ricerca Google (ricerca testuale, immagini, YouTube etc). Più alto è il punteggio in Google Trends, maggiore è la popolarità di un termine sul motore di ricerca.

Molti proprietari di siti web utilizzano i dati di Google Trends per pubblicare sui loro portali dei contenuti  in grado di attirare un maggior numero di persone, per rispondere alle domande degli utenti e per offrire prodotti in linea con gli attuali bisogni dei consumatori.

Vediamo allora nel dettaglio 4 metodi con cui puoi sfruttare Google Trends per migliorare le performance del tuo sito e, se vendi prodotti o servizi, aumentare anche le tue vendite.

 

1. Aggiorna i tuoi post con nuovi contenuti

Puoi usare Google Trends per mantenere aggiornati i contenuti presenti sul tuo sito. Dopo un po’ infatti i contenuti web risultano datati… aggiornandoli con informazioni recenti basate sui dati Google Trends puoi renderli nuovamente rilevanti per il tuo pubblico, migliorare il posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca ed aumentare il tuo traffico.

Ipotizziamo che il tuo sito parli di fitness: bene, digitando su Google Trends “fitness” vedrai tutte le ricerche effettuate sul tema nell’ultimo periodo, da cui puoi trarre spunti utili per migliorare i tuoi contenuti. In questo è molto utile la sezione “argomenti correlati” di Google Trends, che ti mostra le ricerche più effettuate dagli utenti su argomenti collegati al tema principale (nel nostro esempio sul fitness gli argomenti correlati potrebbero essere “allenamento a casa”, “strumenti per la palestra” e simili).

Una volta scoperto cosa stanno cercando più spesso gli utenti sul web in questo periodo, potrai integrare i contenuti del tuo sito per renderlo più aggiornato e, di conseguenza, interessante e consultato dal tuo target.

 

2. Pubblica nuovi contenuti sugli argomenti di tendenza

Un’altra sezione molto interessante di Google Trends è “Tendenze nelle ricerche”, dove puoi vedere quali sono i temi, i fatti e le persone più ricercate dagli utenti nella giornata di oggi e anche in tempo reale: informazioni estremamente utili per capire cosa “tira di più” in questo momento ed aggiornare il tuo sito di conseguenza. Le ricerche di tendenza in tempo reale possono essere anche filtrate per argomento (Prima Pagina, Intrattenimento, Scienza, Sport…).

Il nostro consiglio è quindi quello di scegliere un argomento di tendenza che sia rilevante per il tuo sito e pubblicare un nuovo contenuto. Scegli tu se scrivere un post, fare un breve video, postare un messaggio sui social o altro… l’importante è che il tuo contenuto attragga le persone e sia in grado di generare traffico sul tuo sito.

 

3. Crea il tuo calendario editoriale

Dal momento che Google Trends mostra le ricerche in un certo periodo, puoi sfruttare questo impostando un tuo calendario annuale. Del resto alcuni argomenti sono adatti solo in certi periodi dell’anno, e sarà utile controllare su GT quali sono i termini più utilizzati dagli utenti per cercarli sul web. Verificando per tempo cosa cercano le persone e quando, potrai ottenere un vantaggio sui tuoi competitor e aumentare il traffico sul tuo sito prima di tutti.

 

4. Perfeziona il tuo SEO

Google Trends può aiutarti a perfezionare il tuo SEO e le parole chiave necessarie a generare facilmente traffico organico. Questo perché molte keywords hanno alti volumi di ricerca, ma non sono di tendenza in questo momento (e, di conseguenza, non attirano molti utenti).

Se il tuo strumento di ricerca delle parole chiave ha individuato un termine con un alto volume di ricerca, inseriscilo in Google Trends per vedere come ha performato nel corso del tempo. Selezionando un intervallo temporale di 5 anni, vedrai il trend della tua keyword lungo quel periodo e decidere se ti conviene continuare a fare SEO su quel termine oppure no.

 

In conclusione, Google Trends è un potente strumento che può aiutarti ad avere più traffico e ad aumentare le vendite sul tuo sito; sfruttandolo a dovere potrai creare contenuti di valore, utilizzare le parole chiave migliori e aumentare le conversioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su