Vi sono molti modi per migliorare il personal branding, ovvero tutta quella serie di attività che effettuiamo per creare una rete di seguaci attraverso social media e blog personali ed eventi per farci conoscere e per aumentare la nostra reputazione sul web.

Di seguito troverete alcuni consigli molto utili che, se seguiti scrupolosamente, ti potranno aiutare moltissimo a farti notare, ad entrare nella testa delle persone e ad essere ricordato e apprezzato.

 

  1. Cambia il tuo modo di ragionare

Se stai costruendo il tuo personal branding devi cambiare il tuo modo di ragionare, esporti e metterti in gioco… questo nel mondo dei social media è fondamentale. Del resto, se non crei engagement (quindi se non riesci a coinvolgere il tuo pubblico) con una certa regolarità il tuo nome e il tuo marchio saranno pressoché invisibili. Come accennato prima, gli utenti devono notarti, apprezzarti e ricordarsi di te.

 

  1. Competenze e mercato

Quali sono le tue competenze? In cosa sei particolarmente abile? Saper rispondere a queste domande è molto importante perché sarà il fulcro del tuo lavoro di personal branding online. Scopri quali sono le tue forze e le tue debolezze e, ovviamente, in quale settore o mercato pensi che il tuo brand possa rendere al meglio.

 

  1. Individua il tuo target

Un’altra operazione essenziale per costruire e migliorare il tuo personal branding è scegliere il tuo target. Premesso che non potrai mai arrivare a tutti, cerca di capire chi è il tuo utente tipo e, una volta individuato, concentra le tue attività affinché siano sempre in linea con il tuo target.

 

  1. Fai ricerca ed elabora il tuo piano d’azione

Studia ed effettua ricerche per capire chi sono gli esperti nel tuo settore. Cerca le pubblicazioni più rilevanti e guarda che tipologia di articoli si pubblicano sui temi più rilevanti per il tuo brand, ti sarà estremamente utile per capire cosa pubblicare sui tuoi canali social.

 

  1. Crea un calendario editoriale per i tuoi post

L’organizzazione è tutto. Ecco perché ti consigliamo vivamente di creare un calendario editoriale in cui inserirai tutti i post che pubblicherai ogni settimana. Inutile dirti che dovresti essere presente su tutti i canali utilizzati dal tuo target, come Facebook, Twitter, Instagram, YouTube, Linkedin etc.

Detto questo, ricorda che molto spesso la piattaforma migliore resta il tuo sito web e/o il tuo blog, su cui i tuoi utenti arriveranno quando cliccheranno sul link che inserirai nei tuoi post social.

 

  1. Condividi il tuo sapere

Viviamo nell’epoca della condivisione, è chiaro quindi che le persone si aspettano di ricevere ogni giorno informazioni utili, consigli e qualsiasi altro contenuto possa arricchirli in qualche modo. Ricordati quindi di condividere con i tuoi fan le tue riflessioni, le tue esperienze, le tue opere e tutto ciò che riterrai utile.

Considerata l’enorme mole di informazioni che oggi troviamo sul web e sui social, cerca di preparare dei contenuti “in pillole”: interessanti, sì, ma anche abbastanza brevi da non risultare noiosi per i tuoi utenti.

 

  1. Crea il tuo “positioning statement”

Devi sapere che, sul web ma anche nella vita reale, in genere abbiamo meno di 30” per fare una buona impressione su qualcuno. Le persone infatti ci giudicano dal primo secondo in cui entriamo in contatto con loro. Ecco allora che entra in gioco il cosiddetto “positioning statement”, una breve descrizione che racconta il tuo brand in modo preciso, distintivo e inconfondibile, descrivendone le caratteristiche anche in relazione alla concorrenza.

Trova il modo migliore per descrivere il tuo lavoro e il tuo brand, solo così sarai sicuro di ottenere il consenso e l’apprezzamento del tuo pubblico.

 

  1. Crea la tua rete di contatti

I contatti sono indispensabili per affermarsi e per crescere. Se avrai cura di crearti la tua rete personale di contatti, grazie al tuo stile e ai contenuti che pubblichi sui tuoi canali, la notorietà del tuo brand crescerà sempre di più. Ricordati poi che la comunicazione è sempre tra due soggetti, per cui va bene pubblicare e parlare di te, ma è altrettanto importante vedere i contenuti degli altri, menzionarli e commentarli per attirare l’attenzione degli utenti.

 

  1. Chiedi ai tuoi amici e clienti di presentarti quando necessario

Non vergognarti di chiedere di presentarti, del resto “chi non chiede non ottiene!”. D’altra parte, se ci pensi, se otterrai un “no” resterai semplicemente come stavi un attimo fa, mentre se il tuo interlocutore ti dice di sì potrai passare al livello successivo. Non ci crederai ma lì fuori c’è tanta gente che ama aiutare l’altro quindi… buttati e chiedi una mano per aumentare la tua rete di contatti.

 

  1. Ricordati sempre: Tu sei il tuo brand

Tu sei il tuo brand… stampatelo bene in testa! Il tuo personal branding non è solo online, ti segue ovunque tu vada. Nel mondo interconnesso in cui viviamo oggi tutti controllano tutti e la reputazione di una persona e di un brand è un bene preziosissimo: lavora affinché le persone abbiano stima di te.