I social network sono un potentissimo strumento di comunicazione: un tweet, un post su Facebook, una foto su Instagram o un link condiviso su Linkedin arrivano istantaneamente a centinaia, migliaia e in alcuni casi milioni di persone. Ecco perché bisogna stare sempre molto attenti prima di premere il tasto “pubblica”, poiché il rischio di annoiare i nostri fan o, peggio, di commettere errori o gaffes è sempre dietro l’angolo. Tra i tanti errori che si possono commette sui social ce ne sono tre macroscopici che è sempre bene tenere a mente… vediamo quali sono.

 

Errore #1: Voler comunicare ovunque

Oggi abbiamo davvero tantissime piattaforme social su cui possiamo comunicare (Facebook, Twitter, Linkedin, Instagram, Pinterest, Snapchat, YouTube Tik Tok…). La tentazione di essere presenti su tutti è tanta, ma dobbiamo ricordarci che, affinché i nostri messaggi arrivino davvero al nostro target, pubblicarli dovunque non è la strategia giusta. Molto meglio fare un’analisi del nostro pubblico e, di conseguenza, scegliere i canali che i nostri fan utilizzano più abitualmente.

 

Errore #2: Preferire la quantità alla qualità

Postare tanto per pubblicare qualcosa non serve a niente. Considerata la grandissima concorrenza di brand, influencer e altri profili che ogni giorno promuovono i loro prodotti o servizi, per farci notare dobbiamo necessariamente creare dei post che informino, intrattengano o in qualche modo ispirino il nostro pubblico. Iniziamo a pubblicare contenuti interessanti inserendoli in un calendario editoriale settimanale… siamo sicuri che con un’attività mirata di questo tipo in breve tempo noterete un aumento dell’engagement sui vostri profili social.

 

Errore #3: Pubblicare su tutti i social gli stessi contenuti

Piattaforme diverse richiedono contenuti diversi: come dicevamo prima, pubblicare lo stesso identico post su Facebook, Twitter e Linkedin può risultare ridondante. Un errore social del genere, inoltre, potrebbe generare un calo dei nostri followers e dell’engagement sui nostri profili: un utente che, ad esempio, ha messo il “mi piace” ad un nostro post su Facebook, molto difficilmente farà lo stesso anche su Instagram o sugli altri social su cui l’abbiamo condiviso. In definitiva, il consiglio è di valutare sempre con attenzione il contenuto da pubblicare, scegliendo il canale giusto; vedrete che, così facendo, i risultati arriveranno.