La brand awareness è un elemento cardine nell’era digitale in cui viviamo, e per migliorarla uno dei metodi migliori è il digital marketing. Tra gli strumenti e le attività più utili ci sono di certo le attività di digital marketing organico: oltre ai meri dati economici, infatti, ciò che conta davvero per valutare il reale valore di un brand è il numero i visitatori organici sul sito web o il numero di visualizzazioni organiche ottenute da un video postato sui canali social aziendali (o su YouTube).

Ad agire sulla brand awareness di un marchio è anche il feedback dei clienti. Questo è infatti la base su cui vanno elaborate tutte le strategie. Gli analisti devono capire cosa piace e cosa non piace ai clienti: è questo il criterio necessario per sviluppare una strategia di digital marketing.

Di seguito vedremo come migliorare la brand awareness attraverso alcune strategie di marketing digitale. Vedremo quelle con il miglior rapporto costo-efficacia e scopriremo come il marketing a pagamento sia uno strumento molto efficace ma che andrebbe usato in modo limitato, poiché un suo utilizzo massiccio, a discapito di strategie basate sui test e sul rapporto costi-efficacia finisca per “uccidere” la ricerca organica del brand. Vediamo quindi le 5 migliori tecniche di digital marketing per migliorare la tua brand awareness.

 

#1 Gli influencer

Questo è un metodo che va di moda e allo stesso tempo efficace. L’influencer marketing è il metodo migliore di pubblicizzare un marchio nell’era digitale. Gli influencers infatti hanno il potere di condizionare i loro fan e follower come nessun altro. Che siano volti noti in televisione, Youtubers, TikTokers, musicisti o personaggi dello sport poco importa, resta il fatto che hanno un seguito di migliaia di utenti che ascoltano tutto ciò che dicono e, di conseguenza, tenderanno ad usare i prodotti o servizi che essi stessi utilizzano.

Se puoi, quindi, contatta un influencer e chiedigli di promuovere un tuo prodotto o servizio. Gli influencer sono molto creativi, perciò puoi star certo che, qualsiasi cosa debbano pubblicizzare, troveranno un modo interessante e coinvolgente per farlo.

 

#2 I contenuti

I contenuti sono tutto. Le società di digital marketing lo sanno bene, ma è tempo che lo comprendano anche i brand. Se alcune persone amano leggere, la maggior parte delle persone vuole leggere informazioni dettagliate su un marchio.

Produrre contenuti di qualità che spieghino il brand ad i suoi servizi può avere una grossa influenza su chiunque ci si imbatta. Inoltre, un aspetto estremamente utile di un contenuto è che, se è ben scritto, può essere letto e risultare interessante anche mesi dopo la sua pubblicazione. Ecco perché per le aziende è fondamentale assumere ottimi content writers.

È vero che i video oggi sono uno strumento molto utile e coinvolgente, ma bisogna saperli usare con cura perché realizzare un video che spiega tutti i nuovi servizi o prodotti di un brand potrebbe risultare lungo e noioso. Ricordati allora che è possibile spiegare dei servizi brevemente anche attraverso le parole, creando contenuti testuali diretti e interessanti anche più di altri mezzi di marketing. Ecco allora spiegato perché migliorare la qualità dei tuoi contenuti è un’attività essenziale per aumentare la tua brand awareness.

 

#3 L’attività SEO

La SEO è una serie di attività su cui i brand spendono anche grosse somme. È importante però ricordare che non sempre il SEO a pagamento darà frutti, perché per ottenere buoni risultati la cosa più importante è sempre mettersi nei panni degli utenti e cercare di capire di cosa hanno bisogno e, di conseguenza, cosa cercheranno sul web. Ci sono allora molte attività SEO gratuite che possono essere svolte per portare gli utenti sul nostro sito e, anche se sono operazioni che richiedono un po’ di tempo per dare risultati, questi dureranno di più rispetto a quelli del SEO a pagamento (che tra l’altro richiedono una strategia adeguata).

 

#4 La creatività

Con tutte le informazioni e contenuti disponibili in rete, oggi la creatività è un elemento imprescindibile per qualsiasi brand che voglia essere conosciuto e ricordato. Il team di digital marketing di un’azienda deve allora concentrarsi per produrre contenuti interessanti e allo stesso tempo creativi e coinvolgenti, deve saper parlare ai giovani come alle famiglie, in modo da arrivare ad un target il più ampio possibile.

Un consiglio per il tuo brand, che può sembrare banale ma non lo è, è di analizzare le attività di marketing fatte in passato da aziende simili alla tua, in modo da cogliere spunti interessanti ma anche capire gli errori che hanno commesso i tuoi competitor e, quindi, evitarli.

 

#5 Le collaborazioni

Avviare una collaborazione con un grande marchio può aiutarti a raggiungere un vasto pubblico. Le partnership offrono molti vantaggi, come la possibilità di offrire ai tuoi clienti promozioni incrociate, menzioni sui social media e, non ultima, una “presenza mondiale”.

Una collaborazione può trasformare un acquisto normale in uno straordinario proprio grazie al brand che è collegato al tuo. Le collaborazioni non incidono solo sul fronte economico, ma anche su quello reputazionale poiché riescono a generare numeri davvero significativi. Infine, aumenteranno la tua brand  awareness e anche i tuoi profitti, permettendo alla tua azienda di crescere nel suo mercato di riferimento.