luoghi comuni social media marketing

I 7 luoghi comuni da sfatare sul social media marketing

I social media – si sa – sono un ottimo strumento per le aziende per farsi conoscere, allargare il proprio bacino di utenti e, di conseguenza, vendere i propri prodotti o servizi. Nonostante siano utilizzati quotidianamente ormai da molti anni, sui social continuano a circolare diversi luoghi comuni, soprattutto per quanto concerne il loro utilizzo in chiave marketing.

Di seguito quindi vedremo (e sfateremo) i 7 luoghi comuni più diffusi sulle reti sociali.

 

Luogo comune #1: Il Social Media Marketing è gratis

Un’azienda può pubblicare un post sui social senza spendere un centesimo del proprio budget pubblicitario, ma ciò non significa che il social media marketing sia un’attività gratuita. Sviluppare e pubblicare contenuti sulle varie piattaforme richiede infatti tempo e risorse. Per ogni azienda è bene quindi predisporre un marketing plan che includa anche le attività di social media marketing, dedicando ad esse il tempo e le risorse necessarie.

 

Luogo comune #2: Avere molti followers significa avere successo

Forse non tutti hanno chiaro in mente che costruirsi una grande rete di contatti sui social è sì importante, ma non è la chiave del successo di un’azienda. Probabilmente, a meno che tu non sia un influencer, il numero di follower non dovrebbe essere neanche il primo dato da controllare. Un fattore importantissimo è infatti l’engagement dei tuoi utenti, ovvero non solo avere persone che mettano un like o lascino un commento sotto i tuoi post, ma che ti scrivano messaggi privati e che clicchino sui link del tuo profilo per avere maggiori informazioni sui prodotti o servizi del tuo brand.

 

Luogo comune #3: Le aziende devono stare su tutti i social network

Molti imprenditori lanciano un business e creano un profilo su tutti i principali social network. Essere presenti sui social media è un ottimo modo per far girare il nome della tua azienda, ma non è necessario pubblicare contenuti su tutti i social. I brand dovrebbero pensare qual è il loro target ideale, quali social è più probabile che utilizzi e, di conseguenza, su quali piattaforme concentrare le sue attività di marketing online.

 

Luogo comune #4: Sui social ciò che conta è solo pubblicare contenuti

Pubblicare regolarmente dei contenuti sui social è sicuramente un’attività utile e corretta per ogni azienda. L’ideale sarebbe pubblicare un post al giorno su Facebook e Instagram, 1-2 post a settimana su Linkedin e tra i 5 e i 10 post al giorno su Twitter e Pinterest. Ciononostante, se pensi che l’attività social della tua azienda debba essere solo quella di diffondere i suoi messaggi sui vari canali, non hai chiara l’essenza dei social media.

Il termine “social” significa interazione con gli altri: se la tua azienda è appena nata e stai quindi costruendo la tua base utenti, dovresti assolutamente dedicare del tempo ad interagire con i tuoi followers mettendo like, commentando e condividendo i loro post. Inoltre, le aziende più grandi e strutturate dovrebbero essere rapide nel rispondere agli utenti che le contattano sui social.

 

Luogo comune #5: Tutti i tuoi followers vedranno i tuoi post

Pensare che tutti i tuoi followers vedranno i tuoi post è un’assurdità. Pensa che la maggior parte dei tuoi contenuti verranno visualizzati da meno del 3% dei tuoi seguaci. Le social media companies, infatti, utilizzano degli algoritmi per stabilire quando e da chi verranno visti i tuoi contenuti. I tuoi post verranno mostrati più spesso nel feed dei tuoi followers quando i like, i commenti e le condivisioni più recenti dimostreranno che i tuoi contenuti possono essere interessanti per altri utenti.
Ecco perché le aziende devono dedicare molta attenzione nel creare dei buoni contenuti, in linea con i gusti dei propri followers.

 

Luogo comune #6: Le attività sui social media non sono misurabili

Quasi tutti i social media includono una sezione “Insights”, in cui vengono riportati dati molto importanti come il numero di visualizzazioni, interazioni e i post che hanno riscosso più successo.

Oltre a quelli presenti sulle stesse piattaforme, vi sono molti tools (come Hootsuite e Sprout Social) che forniscono dati molto interessanti sull’utilizzo dei social media. Analizzare questi numeri è molto utile per capire quali sono i contenuti più apprezzati dal tuo target, per calcolare il costo di acquisizione cliente e, in definitiva, per migliorare il social media marketing del tuo brand.

 

Luogo comune #7: Chiunque ha un profilo social

Se il tuo potenziale cliente non sta su Snapchat o su Tik Tok, non è necessario che la tua azienda si apra un account anche lì. Ricordati poi che non tutte le persone hanno un profilo social: alcuni utenti possono essere trovati con altri metodi, l’importante è capire quali sono i media più utilizzati dai tuoi potenziali clienti e concentrare lì le tue attività di marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su