Facebook Discover

Discover, la piattaforma di Facebook per connettere al web ancora più utenti

In settimana Facebook ha apportato un aggiornamento a Free Basics, il progetto di connessione internet a cui l’azienda di Mark Zuckerberg sta lavorando per connettere il restante 50% della popolazione mondiale, che ad oggi ancora non ha accesso al web. Il nuovo progetto si chiama Discover e consente agli utenti di accedere ad un’ampia gamma di siti, servizi internet e strumenti online molto più ampia di quanto permetteva la prima versione di Free Basics.

Free Basics nasce nel 2015, quando Facebook decide di espandere la sua iniziativa internet.org creando una nuova piattaforma che permettesse l’accesso ad internet anche agli abitanti di regioni con connettività limitata. Il progetto prevede la partnership con alcuni siti web, selezionati da Facebook, che collaborano nel fornire questi servizi dati. Questo ovviamente garantisce a Facebook di ottenere più connessioni web, proseguendo quindi nella sua “missione” di “collegare il mondo” (e, ovviamente, aumentare il numero degli iscritti al social network).

 

Da Free Basics a Discover

Tuttavia Free Basics presentava un grande problema, quello che Facebook mantiene il pieno controllo della piattaforma e, di conseguenza, può selezionare quali utenti possono utilizzare i propri servizi. Ciò significa che le persone senza accesso si sentono obbligate a chiedere a Facebook di collegarle a ciò che il social ritiene importante, il che può comportare troppa “dipendenza” dai prodotti di Facebook. Molti legislatori, soprattutto in India, ci hanno visto un potenziale conflitto e Free Basics in alcune regioni è stato bannato.

Discover punta ad affrontare proprio questo problema. Come ha spiegato Facebook “Discover è un sito e anche un’app per Android che può essere utilizzata per navigare qualsiasi sito usando una certa quantità di dati giornalieri offerti gratuitamente da alcuni operatori telefonici che collaborano con noi”. In sostanza Discover è ancora Free Basics, ma permette un accesso al web più completo e, soprattutto, Facebook non può più decidere quali siti mostrare agli utenti.

 

Sempre più utenti

Facebook oggi è vicina ai 3 miliardi di utenti attivi al mese, e ricordiamo che la popolazione mondiale è di 7,8 miliardi di persone. Dal momento che, come detto, solo una metà del mondo ha accesso al web, è piuttosto ovvio che Facebook sia molto determinata a veder aumentare ulteriormente il numero di utenti connessi.

Attraverso Discover Facebook spera di placare le preoccupazioni di alcuni governi, di espandersi quindi in più regioni e, di conseguenza, aumentare ulteriormente il suo bacino di utenti. Inizialmente Discover verrà lanciato in Perù, con l’obiettivo di arrivare presto anche in varie regioni della Thailandia, delle Filippine e dell’Iraq.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su