Content consolidation

La content consolidation: cos’è e come può migliorare il tuo SEO

Se il tuo brand crea contenuti da molto tempo, può arrivare un momento in cui alcuni dei tuoi nuovi contenuti vanno a “sovrapporsi” ai vecchi. O, in alternativa, potresti ritrovarti alcuni contenuti, correlati ad altri del tuo sito, ma molto brevi o di poca rilevanza. Queste tipologie di contenuti, se lasciate per sempre lì dove si trovano, possono crearti problemi perché avrai varie “parti di contenuto” che competono l’un l’altra negli intenti di ricerca degli utenti.

L’algoritmo di Google, infatti, è impostato in modo da mostrare, per una data chiave di ricerca, non più di due risultati provenienti dallo stesso dominio. Ciò significa che nei risultati dei motori di ricerca, oltre a competere con i tuoi concorrenti, finirai per competere anche con te stesso. In tutti questi casi è molto utile svolgere un’attività che prende il nome di content consolidation.

 

La content consolidation e la sua importanza in ottica SEO

La cosiddetta “content consolidation” è una serie di tecniche che permetteranno, a te, di aumentare le probabilità di apparire in alto nei risultati di ricerca e, ai tuoi utenti, di individuare più facilmente la pagina web che stavano cercando.

Pensa che anche la stessa Google, per il suo servizio Google Retail, ha utilizzato la content consolidation per consolidare 6 differenti siti web in un unico sito, e ciò le ha permesso di raddoppiare il CTR (click-through rate) e di aumentare il traffico organico del 64%.

 

Quando utilizzare la content consolidation

“Thin content”

Uno dei casi tipici in cui è necessario ricorrere alla content consolidation è senza dubbio il cosiddetto “thin content”. Con questa espressione si intendono tutte quelle pagine web di bassa qualità che non apportano valore a causa della povertà del loro contenuto.

Ad esempio, creare una pagina web di FAQ con una sola domanda non ha molto senso, anche perché con tutta probabilità l’utente che sta cercando la risposta a una domanda avrà delle altre curiosità da soddisfare sullo stesso tema. Ecco allora che, organizzando tutte le FAQ in un’unica pagina web offrirai un ottimo servizio all’utente e, allo stesso tempo, l’algoritmo di Google apprezzerà i tuoi contenuti.

 

Contenuti duplicati

Google, nella maggioranza dei casi, non penalizza i siti a causa di contenuti duplicati. Tuttavia, per i siti più grandi, avere molti URL che mostrano lo stesso contenuto potrebbe andare a incidere sul crawl budget, ostacolando la capacità di un motore di ricerca di indirizzare e valutare le tue pagine web. Anche se il tuo sito non è molto grande, individuare e agire sul contenuto duplicato migliorerà la user experience.

Contenuti datati o fuori moda

Ogni anno i brand creano dei contenuti che vanno a prevedere le mode dell’anno successivo.
Un utente che si imbatte nei tuoi contenuti, se questi ultimi sono datati (o addirittura obsoleti), è altamente probabile che abbandonerà subito il tuo sito. In questi casi la scelta migliore è quella di rimuovere i contenuti datati o, in alternativa, di aggiornare quella pagina web con informazioni più recenti (modificando quindi anche la data di pubblicazione).

 

Contenuti che non generano traffico

Come probabilmente già saprai, ci sono strumenti utilissimi come Google Analytics e Google Search Console che ti permettono di capire se il tuo sito web include dei contenuti che “ti remano contro”, non ti permettono cioè di raggiungere i tuoi obiettivi di business.

Se ad esempio, analizzando i dati del tuo sito, ti rendi conto di avere un gran numero di impressions ma pochi click, probabilmente dovresti modificare qualcosa del contenuto di quella specifica pagina web.

Utilizza questi tool per tenere sotto controllo le visualizzazioni, i bounce rate e tutti gli altri dati che possono darti indicazioni preziose sulla qualità delle tue pagine web: vedrai che, quasi sicuramente, troverai dei contenuti che hanno bisogno di essere consolidati o, in alcuni casi, rimossi del tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su