Come sappiamo, la SEO (Search Engine Optimization) è uno strumento fondamentale per aumentare le ricerche organiche sul nostro sito web: le ricerche generano traffico di utenti che possono trasformarsi in leads (potenziali acquirenti di beni o servizi) e, come risultato finale, in vendite.

In questo senso la landing page gioca un ruolo di primo piano, poiché molto spesso è grazie ad essa che un utente può diventare un lead e, magari, un acquirente dei tuoi beni o servizi. È quindi molto importante creare sempre delle landing page ben strutturate: chiare, sintetiche e anche accattivanti. Solo così gli utenti saranno invogliati a compiere l’azione che abbiamo impostato per loro (“acquista ora”, “contattaci”, “iscriviti alla newsletter”…).

Ecco allora 9 utili attività da predisporre per aumentare le conversioni della nostra landing page.

 

 

1) Scegli un titolo accattivante

Un utente arriva su una landing page grazie ad un motore di ricerca o ad un sito terzo che, tramite un link, rinvia al tuo sito. La prima cosa che l’utente cerca quando arriva sulla tua landing page è la conferma che quella pagina web gli darà l’informazione che sta cercando. Scegli quindi un titolo accattivante per la tua landing page e un testo che dimostri ai tuoi visitatori che sul tuo sito troveranno la soluzione alle loro esigenze.

 

2) Utilizza immagini e video

Più foto e meno testo, non ci stancheremo mai di dirlo. Nell’attuale scenario di mercato sono le immagini (e i video) a fare la differenza: solo delle belle immagini faranno presa sugli utenti e li invoglieranno a scegliere il tuo sito rispetto ad altri.

 

3) Mostra i vantaggi e i benefici

Come dicevamo all’inizio, un utente che arriva su una landing page sta cercando qualcosa, molto spesso la risposta ad una domanda o la soluzione per un suo bisogno. Sembra scontato, ma è molto importante che evidenzi tutti i vantaggi e i benefici che i tuoi potenziali clienti otterranno scegliendo il tuo prodotto o servizio. Vedrai che più riuscirai a mettere in evidenza questi elementi, più la tua landing page otterrà conversioni.

 

4) Dai risalto agli elementi più importanti

Data la moltitudine di siti web che parlano dello stesso argomento o che offrono lo stesso servizio, per essere competitivi bisogna saper dare risalto agli elementi più importanti del nostro bene o servizio. Evidenzia quindi il più possibile le informazioni principali: l’utente deve vederle subito, altrimenti, nel giro di pochi secondi, andrà a cercare una risposta altrove.

 

5) I pulsanti

Quando gli utenti atterrano sulla nostra landing page, il nostro obiettivo è che convertano, ovvero che compiano l’azione che vogliamo facciano sul nostro sito (contattarci, acquistare un prodotto/servizio, iscriversi alla newsletter…). Ecco allora che è fondamentale mettere sulla nostra pagina un pulsante grande e ben visibile: è lì infatti che gli utenti devono cliccare per farci raggiungere i nostri obiettivi.

 

6) Le recensioni

Quante volte abbiamo letto “il miglior sito di…”, “l’azienda top del settore…”. Del resto chiunque può definirsi il migliore in un settore, ma gli utenti di oggi conoscono bene questi trucchi e non abboccano più. Uno dei modi migliori per dimostrare l’affidabilità dei nostri servizi e affidarci a recensioni e testimonianze. Inseriamo quindi sul nostro sito i feedback di chi è già nostro cliente e, se ci riusciamo, coinvolgiamo un testimonial che parli bene di noi.

 

7) Riduci le distrazioni

Quando un utente arriva sul nostro sito dobbiamo far sì che ci resti il più a lungo possibile, in modo tale che converta. Evitiamo allora di riempire il nostro portale di banner pubblicitari (soprattutto se grandi e invadenti), rischieremmo che i nostri utenti finiscano per cliccarci e andare quindi su altri siti. Ricordiamoci poi che oggi si naviga più da smartphone che da PC e, sui piccoli schermi dei dispositivi mobile, tanti banner pubblicitari danno ancor più fastidio.

 

8) Intercetta i bisogni degli utenti

Analizzando attentamente il tuo sito potrai capire perché un visitatore è arrivato sulle tue pagine, ossia qual è il suo bisogno e cosa ha fatto per soddisfarlo. Più la tua landing page sarà in grado di offrire una soluzione agli utenti, più essi si ricorderanno del tuo sito, avranno una buona considerazione del tuo brand e, ovviamente, convertiranno.

 

9) Impara dagli altri e resta aggiornato

La landing page perfetta non esiste, poiché ogni landing page deve rispondere ad una specifica esigenza di uno specifico target di utenti. Il web però – si sa – evolve molto rapidamente e richiede quindi di restare costantemente aggiornati. Informati, controlla cosa fa la concorrenza e quando devi creare una nuova landing page preparane sempre almeno 2 modelli: così facendo potrai fare il cosiddetto “test A-B” e capire quale pagina performa di più.