Gli ultimi dati Instagram ci dicono che il 90% degli utenti seguono almeno un business sul social, che quest’ultimo nel giugno 2018 ha superato il miliardo di utenti mensili e che entro il 2023, solo negli Stati Uniti, il numero di utenti attivi potrebbe arrivare ad oltre 125 milioni.

È quindi logico che chiunque voglia pubblicizzare la sua attività online oggi non può non considerare la possibilità di farlo anche su Instagram. Per sfruttare al meglio le potenzialità del social network delle immagini per il tuo business, però, è fondamentale conoscere alcune regole base, che troverai qui di seguito.

 

  1. Passa ad un account aziendale

Ti sembrerà banale, ma la prima cosa da fare per promuovere la tua attività su Instagram è passare dall’account personale ad un account aziendale. Il primo motivo, ovviamente, è che un account aziendale è il più indicato per un profilo Instagram che vuole vendere prodotti o servizi, ma c’è molto di più: grazie ad un account Instagram business potrai visualizzare ed analizzare moltissimi dati (detti Insights), come numero di impression dei tuoi post, suddivisione demografica dei tuoi follower, i migliori orari per la pubblicazione dei contenuti e molto altro.

 

  1. Inserisci nella bio delle parole chiave

Nel marketing il modo migliore per raggiungere il tuo target è utilizzare delle parole chiave. Questo vale anche per Instagram. Per questo il consiglio che ti diamo è di pensare alla bio del tuo account come ad un titolo: contiene parole chiave rilevanti per il tuo business? Come saprai bene, le keywords sono i termini che gli utenti utilizzano quando effettuano una ricerca sul web (e sui social network) e, dal momento che su Instagram possiamo cercare account e post per hashtag e nome utente, ecco che utilizzare le parole chiave più inerenti al tuo business ti porterà un gran numero di follower.

Sei un artigiano? Inserisci nella bio il luogo in cui lavori, in modo che gli utenti che sono in cerca di un’attività come la tua ti trovino più rapidamente. I tuoi prodotti sono realizzati con materiale riciclato? Scrivilo nella descrizione del tuo account, potrebbe essere proprio l’elemento per cui l’utente preferirà te rispetto ad un tuo concorrente. Insomma, qualsiasi cosa riguardante il tuo business reputi importante, inseriscila nella bio!

 

  1. Scegli un nome semplice e che resti impresso

È importantissimo che il nome del tuo account sia facilmente ricordabile dai tuoi utenti: il consiglio è quindi quello di inserire all’interno del nome il settore di cui ti occupi e, se vendi prodotti, aggiungere la parola “shop”, in modo che i tuoi follower capiscano subito che sul tuo profilo possono fare acquisti online.

Vendi articoli per ufficio? Inserisci il termine “office” nel tuo username, è fondamentale che gli utenti si ricordino il nome del tuo profilo Instagram!

 

  1. Scegli la categoria più appropriata

Instagram ti dà la possibilità di classificare il tuo account aziendale in base alla categoria di beni o servizi che offri. Oltre alla categoria principale (che può essere ad esempio “Shopping”) puoi scegliere anche una sottocategoria (es: “Articoli per ufficio”). Selezionare la categoria più vicina alla tua attività è un’operazione estremamente importante, poiché permetterà ai tuoi utenti di trovarti molto più rapidamente.

 

  1. Utilizza un calendario editoriale

Come dicevamo prima, tra i dati che potrai vedere negli Insights del tuo profilo Instagram aziendale ci sono anche gli orari migliori per pubblicare. Il nostro consiglio, quindi, è di prepararti un calendario editoriale dei post che pubblicherai ogni settimana e, per semplificarti e velocizzarti il lavoro, utilizzare uno dei tanti servizi di programmazione di post (come ad esempio il noto Hootsuite) che pubblicherà i tuoi contenuti esattamente negli orari che tu avrai impostato.

 

  1. Controlla quotidianamente la tua pagina

Controllare la tua pagina quotidianamente è un’attività fondamentale per essere vicino ai tuoi utenti e/o clienti: cerca di rispondere rapidamente ai messaggi privati che ricevi, ai commenti sui tuoi post e, a tua volta, metti il “mi piace” e commenta i contenuti degli altri utenti. Utilizza le emoticon quando necessario e, con gli utenti più giovani e scherzosi, ricorri anche ai meme. Infine, per mantenere attiva la tua presenza online, controlla ogni giorno tutti i tuoi profili social, non solo Instagram.

 

  1. Interagisci con i follower

Nei social media, si sa, l’interazione è fondamentale. Un tuo cliente ha acquistato un oggetto nel tuo store e ne è rimasto così soddisfatto che ha pubblicato una foto su Instagram? Ottimo, chiedigli il permesso e ricondividi quello scatto taggando l’utente. Per creare maggiore engagement potresti anche inserire una “call to action” da far compiere ai tuoi follower, per esempio chiedere loro di pubblicare una foto del tuo prodotto che amano di più. Queste attività creano “movimento” attorno al tuo brand e alla tua attività, e ciò si tradurrà in nuovi follower e, molto probabilmente, anche nuovi clienti.

 

  1. Pubblica una Storia ogni giorno

Le Storie Instagram oggi vanno molto di moda, e anche i profili aziendali possono utilizzare e trarre beneficio da questo strumento. Del resto le Storie, posizionate in alto nella schermata, sono la prima cosa che vediamo quando apriamo l’app.

Cerca quindi di pubblicare almeno una Storia Instagram al giorno che abbia come oggetto la tua azienda, i tuoi prodotti, i tuoi servizi o i tuoi clienti… è uno dei modi migliori per restare “top-of-mind”, sempre nella mente dei tuoi clienti.

Le Storie sono un mezzo perfetto per mostrare la personalità del tuo marchio e per comunicare in un modo nuovo ed originale: uno scatto di un nuovo prodotto, un’anticipazione dei prossimi post in uscita sul tuo account, un breve tour del tuo ufficio… scegli tu cosa mostrare ai tuoi utenti, l’importante è farlo con una Storia!