SMS strumento di marketing

Perché gli SMS sono uno strumento di marketing molto efficace per i brand

Il tasso medio di apertura delle email per i brand retail è del 18%, mentre oltre il 90% degli SMS vengono aperti dai destinatari (quasi sempre nel giro di pochi minuti). Nonostante i messaggi di testo stiano guadagnando popolarità come strumento di marketing, questi vengono inspiegabilmente sottovalutati e, di conseguenza, poco utilizzati da gran parte delle aziende retail.

Secondo una ricerca condotta nel 2016 da Internet Retailer per OpenMarket, solo il 29% dei brand retail utilizzava gli SMS per finalità di marketing o attività di assistenza clienti, mentre ben il 97% utilizzava le email. Trovare dati più aggiornati non è semplice ma, pur considerando un aumento negli ultimi anni, è improbabile che l’SMS marketing abbia superato la soglia del 50%.

Tra i brand più famosi che attualmente utilizzano gli SMS troviamo Macy’s, Bloomingsdale, Old Navy e altri: tra promozioni, notifiche sulle spedizioni, informazioni sul carrello di acquisto e assistenza clienti, i messaggi si rivelano uno strumento davvero utile per le comunicazioni che le aziende inviano ai loro clienti.

Un recente sondaggio di Yotpo su 800 adulti di diversi Paesi ha rivelato che più della metà (51%) desidererebbe scambiare inviare e ricevere comunicazioni via SMS con i loro marchi preferiti. Inoltre, oltre la metà del campione intervistato ha dichiarato di gradire molto la ricezione di sconti e promozioni via SMS (54%).

Dal sondaggio è poi emerso che il 48% degli intervistati ha attivato la ricezione di SMS dai brand, e che i messaggi di testo si piazzano al secondo posto tra i mezzi di comunicazione più amati dai consumatori (41%), subito dopo le email (46%). Dopo di loro troviamo i social media (85) e le telefonate (6%).

Una delle principali ragioni per cui gli SMS andrebbero utilizzati nel marketing è l’alto ROI che garantiscono alle aziende. I messaggi sono infatti uno strumento low-cost che porta tassi di riposta molto alti: si è visto infatti che oltre due terzi di chi ha ricevuto un SMS da un’azienda ha poi acquistato un loro prodotto.

SMSBump (azienda controllata da Yotpo) ha riportato casi che dimostrano come gli SMS siano uno strumento di comunicazione “a risposta diretta” ed un mezzo per aumentare l’engagement e la fidelizzazione dei clienti. Il brand di cosmetici Kiehl’s ha dichiarato che il 73% dei clienti che avevano attivato i messaggi pubblicitari via SMS ha effettuato acquisti nei 6 mesi successivi.

Sfruttare insieme le email e gli SMS è una strategia davvero efficace in ambito marketing. Gli SMS non vanno considerati come un’alternativa alle email, ma come loro complemento, poiché possono essere utilizzati anche come strumento per inviare ai clienti dei messaggi personalizzati.

Tutte le aziende retail hanno bisogno di ottimizzare il loro digital marketing multicanale, soprattutto a seguito dell’emergenza legata al Coronavirus. Se impostato a dovere, l’SMS marketing può aumentare l’engagement e la fidelizzazione degli utenti e generare vendite a costi inferiori rispetto ad altri canali (soprattutto rispetto ai media a pagamento).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su