Il pull marketing è quella tecnica di marketing che consiste nell’attrarre i clienti verso il tuo brand. Insieme al push marketing – che consiste nella promozione del prodotto/servizio attraverso degli intermediari (rivenditori, forza vendita, grossisti…) – il pull marketing ti permette non solo di ottenere delle vendite, ma di costruire una relazione solida e di trasmettere un valore ai tuoi clienti, in ogni tratto del loro customer journey. In sintesi, l’obiettivo del pull marketing è quello di trasformare le persone in clienti.

 

5 tipologie di contenuti Pull Marketing

Il pull marketing, ovviamente, può essere fatto sia offline che online. Di seguito scoprirai 5 tipi di contenuti pull marketing da utilizzare per attirare più clienti verso i tuoi prodotti o servizi.

 

  1. Contenuti informativi ottimizzati

I contenuti informativi come le guide, gli ebook, lunghi post su un blog che affrontano un argomento nel dettaglio sono tutti degli ottimi metodi per attirare potenziali clienti, ovvero tutte quelle persone che stanno cercando informazioni precise su un determinato tema.

 

  1. Guest posting su altri siti

Un altro modo molto valido per farsi conoscere (e quindi, potenzialmente, ottenere nuovi clienti) è quello di pubblicare dei contenuti su siti diversi dal nostro. Questa tecnica, detta guest posting, se ben sfruttata ti darà l’opportunità di farti notare da persone esterne ai tuoi contatti; persone che, se riuscirai ad interessare ed incuriosire, presto potranno trasformarsi in tuoi fan e, magari, anche clienti.

 

  1. Contenuti scritti a quattro mani

Valuta l’opportunità di realizzare un contenuto in collaborazione con un’altra persona. Che sia un post su un blog, un video, un webinar, un ebook o qualsiasi altro contenuto interessante e coinvolgente, il vantaggio di fare una cosa a quattro mani è evidente: ti permette di mostrare (e quindi promuovere) il tuo contenuto ad un target più ampio, quello del co-autore, appunto.
Ti consigliamo di scegliere un partner che non sia un tuo competitor (ovviamente!) e che abbia un pubblico simile al tuo.

 

  1. Domande (FAQ e simili)

Monitora di cosa si parla sui social e quali sono i trend topics del momento, ciò ti permetterà di essere aggiornato e, pian piano, di diventare una fonte affidabile di informazioni per i tuoi utenti. Ti suggeriamo inoltre di realizzare anche dei contenuti sotto forma di domande (come le note FAQ) poiché sono tra i contenuti meglio ottimizzati, automaticamente, sui motori di ricerca.

 

  1. Contenuti social coinvolgenti

Siamo nell’era dei social perciò, manco a dirlo, è quasi indispensabile essere presenti e pubblicare molti post sui vari Facebook, Twitter, Instagram etc. Cerca di creare dei contenuti originali e di alta qualità, in grado di interessare e coinvolgere i tuoi follower e di farti diventare, pian piano, un punto di riferimento nel tuo ambito di competenza.