“Parlami di te”. Quante volte hai sentito rivolgerci questa frase: che sia durante un colloquio di lavoro o nel bel mezzo di un primo appuntamento, una cosa è certa: parlare di te stesso è una grande occasione per fare un’ottima prima impressione con il tuo interlocutore.

Questo principio vale anche per i brand e le aziende: in questo caso si parla di “brand story”, il racconto della tua azienda che, se fatto nel modo giusto, può decretare il tuo successo. Ma come fare una buona prima impressione sui tuoi potenziali clienti? Scoprilo in questo articolo, dove vedrai come rendere la tua brand story indimenticabile.

 

Metti il cliente al centro della storia

Può sembrare un po’ paradossale, ma una buona brand story deve partire sempre dal cliente. Bisogna capire i suoi interessi, i suoi bisogni e le sue ambizioni, solo così riuscirai a costruire una strategia aziendale in grado di coinvolgerlo e di portarlo a scegliere i tuoi prodotti o servizi.

Prendiamo ad esempio 3 marchi di enorme successo come Coca-Cola, Nike e McDonald’s: tutte e 3 queste aziende hanno ottenuto (e tuttora mantengono) la fiducia dei loro clienti perché sono riuscite a creare una brand story che ruota attorno alle persone e ai loro bisogni:

– Spegnere la sete (Coca-Cola)

– Superare gli ostacoli (Nike)

– Soddisfare una voglia (McDonald’s)

Tutte e 3 hanno creato dei contenuti “clienti-centrici” talmente efficaci che ogni volta che vediamo il loro logo ci viene sete, fame o voglia di fare sport. Il cliente diventa così parte del brand e, di conseguenza, della sua storia.

 

Emoziona i clienti con la tua mission

Ad una prima analisi si potrebbe pensare che Coca-Cola, Nike e McDonald’s non abbiano una vera mission, ma non è così. Seppur seminascosta all’interno dei loro messaggi pubblicitari, tutti e 3 i brand hanno una loro specifica missione:

– Coca-Cola mira a riunire le persone davanti ad una Coca-Cola ghiacciata

– Nike punta a spingere gli atleti ad essere i migliori e ad essere fonte di ispirazione per gli altri

– la missione di McDonald’s è di aiutare la gente a risparmiare tempo e denaro quando sono troppo impegnati per cucinare

Insomma, tutti i brand hanno una missione. Il difficile sta nel trasmetterla ai clienti nel modo più coinvolgente possibile.

 

Inserisci nella tua storia gli elementi di successo

È stato dimostrato che ogni tipo di storia stimola la mente di chi la legge o ascolta: non appena iniziamo ad ascoltare un’informazione sotto forma di storia, i nostri neuroni si attivano all’istante.

Uno dei metodi migliori per costruire una storia efficace è assicurarsi che contenga i seguenti elementi narrativi: personaggi, scenario, conflitto, azione crescente, momento clou, epilogo.

Un altro elemento fondamentale perché una storia abbia successo è che dev’esserci un eroe: Coca-Cola, ad esempio, trasforma ogni giorno i suoi clienti in eroi, come recita il noto spot “I’d like to teach the world to sing” degli Anni 80.

Di conseguenza, anche le brand story necessitano di un eroe che in genere compie il seguente percorso: viene addestrato da un maestro saggio (pensiamo a Yoda di Star Wars), completa delle prove, vince la sfida finale e infine torna a casa cambiato per sempre. Per restare scolpita nella mente delle persone, una brand story dovrebbe essere esattamente così.

 

Assicurati che la tua Brand Story sia autentica

Ci sono tante brutte storie di brand che si professavano ambientalisti ma allo stesso tempo inquinavano di nascosto, che si dichiaravano “100% Made in USA” ma in realtà producevano i loro prodotti sfruttando lavoratori del Terzo Mondo… Questi sono fattori molto gravi, che possono affossare anche per sempre la tua azienda. Ricordati infatti che, se servono anni per costruirsi una reputazione, bastano anche pochi minuti per distruggerla.

Per essere apprezzato davvero dai tuoi clienti fai di tutto per mostrare che la tua storia è assolutamente reale. Presta sempre molta attenzione a questo, la tua azienda deve trasmettere agli altri autenticità.

Se necessario, taglia i costi superflui e spendi un po’ di più su tutte quelle attività che possono fare la differenza agli occhi del tuo pubblico. Puoi star certo che, se sarai sempre trasparente e leale con i tuoi clienti, il tuo brand non correrà alcun rischio e, anzi, potrà solo migliorare.