world backup day

Il World Backup Day ci ricorda l’importanza di salvare i nostri dati

Oggi, 31 marzo, è il World Backup Day, la Giornata Mondiale del Backup. Un giorno all’anno per ricordarci tutti dell’importanza di fare regolarmente una copia dei dati più importanti presenti nei nostri dispositivi (documenti, fotografie e video, email…). Il giorno del 31 marzo è stato scelto in quanto è la vigilia dell’1 aprile, il giorno dedicato ai famosi “pesci d’aprile” (anche se perdere tutti i propri dati non sarebbe esattamente uno scherzo!).

Secondo un recente studio ogni anno nel mondo tutti noi generiamo una cifra pari a 1,8 zettabytes di dati (che corrispondono a quasi 2 miliardi di terabytes)… una spaventosa mole di dati da preservare! Lo stesso studio, però, ci dice che il 30% delle persone non ha mai effettuato un backup in vita sua.
Inutile dire che una copia di backup può salvare tutto il tuo lavoro nel malaugurato caso in cui il disco fisso del computer si danneggiasse. Se sei una piccola azienda, un backup può letteralmente salvare la tua attività. Ecco allora che il World Backup Day serve ad assicurarsi che tutti inizino ad utilizzare questo importantissimo servizio.

Pensa che anche dei colossi come Microsoft, T-Mobile e Pixar in passato hanno avuto grandissimi problemi per aver perso i dati dei clienti e, nel caso della casa di produzione cinematografica, aver perso quasi il 90% del noto film d’animazione “Toy Story 2”. Vuoi sapere qual è stato il loro errore? “Semplicemente”, non aver predisposto un piano di backup che includesse controlli periodici sui dati salvati.

Ma come puoi perdere i tuoi dati? Può accadere a seguito di diversi eventi: un furto, un malfunzionamento del dispositivo che stai utilizzando, un evento improvviso o naturale (un blackout, un fulmine che colpisce l’antenna del tuo palazzo…), ma anche in casi ancor più comuni come l’utilizzo di formati di files obsoleti o il semplice dimenticarti dove hai salvato alcuni documenti.

Vediamo adesso come si effettua un backup. È un’operazione piuttosto semplice: una volta deciso cosa vuoi assolutamente salvare (ad esempio tutti i files presenti nel tuo PC/laptop/smartphone/tablet o altro dispositivo), devi scegliere se fare un backup offline o online. Nel primo caso i dati selezionati verranno salvati su un dispositivo fisico esterno (come un hard disk o una chiavetta usb), nel secondo caso ti affiderai ad uno dei tanti servizi cloud online come Google Drive, Microsoft One Drive etc.

Se lavori in un’azienda spiega al tuo capo e ai tuoi colleghi l’importanza di effettuare un backup periodico dei dati: se ancora non lo aveste, predisponete un piano di backup dei dati aziendali e, successivamente, effettuate dei controlli per assicurarvi che i dati salvati siano funzionanti e aggiornati.

Infine, come recita il sito ufficiale del World Backup Day, “Don’t be an April Fool. Backup your data”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su