Calendario editoriale: i 3 buoni motivi (+1) per scriverlo

Come te, anche io sono andata a scuola. E a scuola la maestra mi ha insegnato ad avere un buon piano e metodo di studio: se volevo essere brava a scuola e, soprattutto imparare bene, avrei avuto bisogno di una strategia.

Poi sono andata alle superiori, all’università e a “scuola di social”. Durante la prima lezione, la docente ci disse che avere un calendario editoriale era un must. Lui sarebbe stato la nostra salvezza, il nostro guru e il faro nella notte del post che “proprio non ti viene”.

Quando ho poi iniziato a lavorare sul serio con il signor Facebook, mi sono ricordata della maestra delle elementari e della mia preziosa docente.
Dunque eccoti! Hai fatto la tua buona strategia, hai analizzato target e competitor, hai capito cosa vuoi e puoi fare. Ora devi metterlo in pratica, ma come?

E qui arriva il tuo bel calendario editoriale, e i 3 buoni motivi per cui devi scriverlo. Sì, poi arriva il +1. 😉

  1. I contenuti non si possono pubblicare alla rinfusa, o come diceva mia nonna alla cianfranciò (non chiedermi cosa voglia dire, non l’ho mai capito). Hai una strategia, devi seguirla per capire se funziona, se e quando vada modificata. Avere dei giorni della settimana e degli orari stabiliti per quel contenuto, fa nettamente la differenza!
  2. Metà del lavoro lo hai già fatto. Ogni giorno ti basterà aprire il tuo bel file con il calendario editoriale preparato, che sia in excel o con qualche modello che hai scaricato elaborato da un blogger generoso, e saprai cosa e quando devi pubblicare. Insomma, sei tu che ti dai una mano da solo. Vuoi mettere?
  3. Infine, ultimo ma forse il più importante, scrivere il calendario editoriale ti farà venire delle idee! Te lo garantisco, mentre cominci a decidere cosa e quando davanti a quel foglio bianco, ti verranno illuminazioni probabilmente mitiche! Idee per immagini, contest o contenuti che durante la pianificazione della strategia non avevano visto luce.

Ora vuoi sapere il +1, eh?
Bene, il +1 è il tuo. Ti va di condividerlo? Scrivimi nei commenti se sei d’accordo o se hai qualche altro buon motivo, così uniamo le forze!

Ciao, e buon lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su