anteprime post più efficaci

Social media, ecco come rendere più efficaci le anteprime dei tuoi post

Sui social gli utenti scorrono continuamente il feed, di conseguenza i marketer cercano di sfruttare più che possono le immagini – pubblicando foto belle, curiose, divertenti, ad effetto… – per spingere il pubblico a fermarsi a leggere i loro contenuti. Le immagini però – il cosiddetto “visual”– non dovrebbero essere l’unico gancio per catturare l’attenzione del lettore e indurlo a cliccare e aprire il post.

Gli utenti che vedono un’immagine quasi sempre vanno anche a leggere il testo che la accompagna per capire di cosa si tratta. Questo tipo di contenuto – che possiamo chiamare “preview” (anteprima) – non è sufficientemente interessante e non li porta a cliccare per saperne di più, tutti gli sforzi di promozione del post saranno stati vani.

Ecco allora alcuni suggerimenti che potranno aiutarti a far sì che le preview dei tuoi post sui social trasformino i tuoi follower da semplici “scroller” a lettori dei tuoi contenuti.

Enfatizza la popolarità di un contenuto

Questo metodo serve a fare un test, è un indicatore che i lettori hanno trovato il tuo contenuto degno di essere cliccato per aprirlo e saperne di più. Qui vi è anche una componente FOMO (fear of missing out), la paura di perdersi dei nuovi contenuti. Gli utenti non vogliono perdersi i contenuti che altri hanno trovato davvero interessanti: promuovendo un contenuto come “una delle risorse più interessanti, divertenti e da condividere che ci siano”, susciterai curiosità e indurrai i tuoi follower a cliccare per capire di che si parla.
Ad esempio, in un tweet potresti promuovere un tuo articolo presentandolo come “uno dei migliori pezzi che ho scritto nel 2021”. Sappi però che qui l’onestà è fondamentale: non utilizzare l’enfasi per ingannare i tuoi lettori; anche perché, ovviamente, la reputazione del tuo brand conta molto più di qualche clic in più.

Cita un bonus incluso nel tuo contenuto

Scrivi ai lettori che all’interno del tuo articolo li aspetta un bonus: che sia un template gratuito, una lista dei migliori blog post dell’anno o una checklist su un determinato argomento, devi far capire agli utenti che i tuoi contenuti hanno un valore aggiunto.

Rivela l’indice dei contenuti con un elenco puntato

Descrivi il tema principale del tuo articolo in una frase, seguita da un sommario. Questa tecnica di scrittura funziona soprattutto quando il tema principale risulta troppo generico o vago e consente agli utenti di scoprire i dettagli sull’argomento e capire quindi se il tuo contenuto può essere interessante e adatto alle loro esigenze. Ad esempio se scrivi un post su “I tipi di email da inviare nel 2022”, subito dopo aggiungi un elenco puntato che riporta tutti i tipi di email di cui parla il tuo articolo.

Riporta una citazione

Questo è un trucco che sui social vediamo spesso perché funziona bene: quando stai scrivendo la preview di un post includi una citazione (o una statistica) rilevante che si trova all’interno dell’articolo. In questo modo catturerai rapidamente l’attenzione dei lettori, che saranno più motivati a cliccare e leggere l’intero post.

Tagga delle fonti conosciute

Se l’autore o le fonti sono molto conosciute (a livello globale, ma vale anche per la tua nicchia), nell’anteprima dei tuoi post citali e taggali. Questo dimostra che il contenuto che stai postando è autorevole: la preview quindi colpirà il tuo pubblico e, se verrà condivisa anche dall’autore o dalla fonte taggata, ovviamente potrebbe ampliare il bacino di lettori ai loro follower.

Parla in modo diretto

Cerca di conoscere sempre a fondo i tuoi utenti (in termini tecnici “buyer personas”): il loro carattere, le motivazioni, le paure, i loro problemi… Crea quindi delle anteprime di post tali che il lettore possa dire: “Oh, sta parlando di me!” e subito dopo faccia clic sul contenuto per continuare a leggere.

Scrivi come se stessi parlando con un amico

Per il timore di sembrare poco professionali ed eccessivamente amichevoli, alcuni scrivono delle anteprime troppo formali e impersonali. Post di questo tipo rischiano di attirare poco gli utenti dei social che, come dicevamo all’inizio, scorrono rapidamente i loro feed per trovare qualcosa di interessante.

Non ti stiamo dicendo di essere troppo personale, ma di trovare dei modi per essere colloquiale nelle tue anteprime: non usare un gergo professionale, parole complesse, costruzioni grammaticali elaborate e frasi troppo lunghe. Il consiglio che ti diamo è di fare sempre una “correzione di bozze” e delle piccole modifiche ai tuoi contenuti prima di pubblicarli. Scrivi mentre parli, immaginando di stare parlando con un tuo amico.

Creare delle anteprime dei contenuti davvero efficaci sui social media non è una cosa che si ottiene al primo colpo. Prova ad usare due o tre di questi suggerimenti per scrivere diverse preview, pubblicale sui tuoi canali social e poi analizza la reazione del pubblico a ciascuna di esse. In base ai risultati potrai capire la struttura e il tono più interessanti per il tuo pubblico, per ogni tipo di contenuto che pubblicherai.

Torna su