Considero Facebook una grande piazza virtuale dove passiamo gran parte del tempo a chiacchierare con amici e conoscenti condividendo passioni e esperienze; parliamo di tutto dal lavoro agli interessi che fanno parte della nostra vita.

La pubblicità su questo social network si inserisce in queste conversazioni senza creare delle interruzioni fastidiose come possono essere le pubblicità in televisione  o i pop-up che dilagano in molti siti web; compaiono come un normale post che scorre sulla bacheca ma senza interrompere il flusso delle notizie oppure sul lato destro del desktop

Sfruttando i principali vantaggi offerti da questa piattaforma la tua azienda può raggiungere parte di quel pubblico che si ferma rilassato nella grande piazza virtuale.

In particolare Facebook ti permette  di targettizzare per luogo, età, lingua, interessi, comportamenti, genere, posizione lavorativa, connessioni con la pagina e altro, e rivolgere la tua creatività a un pubblico così selezionato; riesci a intervenire nel momento che l’esigenza si forma o ancor prima ricordando all’utente che quel particolare evento si avvicina oppure avvisandolo delle nuove promozioni su quel prodotto a cui sta facendo il filo da tempo.

In fase di impostazione della campagna il target deve essere studiato approfonditamente e dipende in larga parte dagli obiettivi che ci siamo dati: ad esempio se il piano prevede un’attività anche di brand awarness non c’è bisogno di restringere molto il pubblico individuato e il costo per click diminuirà di coneguenza (il social ci mette a disposizione in questa fase una proiezione del numero di persone interessate al nostro annuncio) se il risultato che cerchiamo è invece la conversione allora la selezione deve essere puntuale e aumenterà il budget speso per singola interazione

La creatività che metteremo in campo determina il secondo vantaggio: se riusciamo con l’immagine che accompagna la nostra pubblicità e il testo che abbiamo scelto a coinvolgere il pubblico a cui la pagina è indirizzata genereremo si conversioni ma anche interesse sulla nostra pagina fan e nuovi utenti che nel tempo possono trasformarsi in clienti affezionati

Con poche modifiche sul sito è possibile seguire gli utenti  che per vari motivi hanno scoperto il  tuo brand e i tuoi prodotti; attraverso il remarketing è possibile indirizzare una pubblicità diretta a chiunque abbia visitato le tue pagine web oppure, scendendo nel dettaglio, riproporre il singolo prodotto inserito nel carrello dall’utente ma che ha rinunciato al momento del pagamento