presenza online azienda tramite web e facebook

Minimo indispensabile per vivere e sopravvivere online

Le piccole e grandi aziende non hanno scuse: la loro presenza online deve essere progettata e i risultati ottenuti devono essere comparati con gli obiettivi stabiliti.

Senza un progetto sicuramente non si va da nessuna parte; senza avere chiari gli obiettivi che vogliamo raggiungere sul web è difficile creare una strategia che dia risultati; senza un budget è complicato anche capire dove vogliamo arrivare (credere che il web sia gratuito è l’errore più comune e rappresenta la prima causa di insoddisfazione).

Più difficile gestire questi aspetti per le micro imprese o il singolo professionista che hanno deciso di seguire personalmente lo sviluppo online della propria azienda: in questo caso bisogna stabilire delle priorità e intraprendere delle strade che possano essere mantenute nel tempo (chi fa da solo deve mettere nel computo dei costi il valore del tempo che non dedica al business –> il web non è gratuito)

Come sottolineato in diversi articoli, il sito web è il primo elemento da cui partire per migliorare la nostra presenza online; siamo noi i proprietari del sito e possiamo modificarlo e integrarlo e se gestito correttamente ci permette di promuovere il nostro brand e i nostri prodotti presso l’utente finale con le modalità stabilite da noi.

Short list per gestire al meglio il sito:

  • Completare, correggere e aggiornare le informazioni e le promozioni
  • Inserire gallerie e video esplicativi delle attività che svolgiamo
  • Attivare un blog dove dare consigli operativi e a volte risolutivi per chi cerca informazioni: anche questa attività genera simpatia e autorevolezza

La pagina Facebook nonostante qualche passo falso compiuto dalla piattaforma è il secondo strumento che dobbiamo attivare e gestire con un piano specifico. La più grande piattaforma social sta perdendo i più giovani utilizzatori per altri social più in linea con le loro aspettative ma ancora permette di raggiungere un pubblico molto vasto; gli aggiornamenti recenti dell’algoritmo rendono indispensabile il ricorso ai post sponsorizzati per ottenere risultati più interessanti per engagement e conversioni.

Short list per gestire la Pagina Facebook

  • Completare tutti gli spazi che Facebook mette a disposizione
  • Scrivere una storia della attività
  • Creare un piano editoriale dove riportare le informazioni della tua attività e le notizie di fonti autorevoli utili per chi ti segue (se non sono disponibili contenuti esterni)
  • Redigere un calendario editoriale per programmare i post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su