TIPOLOGIE DI VIDEO MARKETING

Le ultime statistiche parlano chiaro: i video sono il futuro della pubblicità.

Sempre più utilizzati, anche sui social, attirano l’attenzione di Millenials appassionati di social come Instagram e TikTok; ma anche quella di adulti più consapevoli che utilizzano di più piattaforme come Facebook.

Tutte le fasce d’età hanno poi in comune Youtube, il grande contenitore di video più cliccato di sempre, dove è possibile raggiungere un pubblico vastissimo.

L’evoluzione del marketing richiede quindi un impegno per riuscire a variare il linguaggio pubblicitario per poter attrarre il proprio target utilizzando un metodo comunicativo adatto.

I video sono uno strumento versatile in grado di attirare l’attenzione degli utenti e lasciare il segno, anche con un filmato di pochi secondi. (leggi articolo precedente)

Ogni video ha come obiettivo quello di promuovere un prodotto o servizio. Alcuni offrono un piccolo assaggio per stimolare curiosità e interesse, altri sono reportage che raccontano come nascono idee, altri ancora come funziona un prodotto o servizio nel dettaglio. 

Esistono video diversi, ognuno dei quali comunica un messaggio preciso. Dipende dall’obiettivo aziendale e dal proprio target.

Tutti i video, indipendentemente dalla tipologia, raccontano qualcosa. Trasmettono in modo semplice e immediato un contenuto utile e di valore, al fine di raggiungere la più vasta audience possibile. 

QUALE TIPOLOGIA DI VIDEO SCEGLIERE?

Per scegliere la tipologia di video marketing migliore per te è anche importante valutare i canali di diffusione video; le diverse tipologie infatti non sempre si adattano ad ogni formato. 

Proprio come ogni attività di marketing, anche fare video marketing implica necessariamente una fase di attenta analisi e pianificazione 

Ecco un elenco delle migliori tipologie di video marketing che dovresti valutare per poter conquistare il tuo target. 

VIDEO TUTORIAL/DIMOSTRATIVI possono essere utilizzati come strumento di marketing per insegnare qualcosa al tuo pubblico; possono essere utilizzati come tipologia anche dal team di vendita mentre lavora con i clienti, sono una tipologia fondamentale per aiutare a comprendere al meglio la tua azienda, le tue soluzioni e le tue attività. 

TEASER è un contenuto multimediale in cui si presenta un nuovo prodotto o servizio, evidenziandone le caratteristiche, benefici e vantaggi, prima del lancio sul mercato. Alcuni video sono marcatamente dimostrativi, soprattutto quando si tratta di un prodotto innovativo. 

VIDEO STORYTELLING hanno un’impronta emozionale. 

Il loro contenuto è informativo: spesso raccontano come nascono prodotti, progetti o idee, seguendo passo passo i professionisti mentre svolgono il loro lavoro. Lo scopo principale del video è coinvolgere ed emozionare attraverso il racconto di una storia che mette in luce valori.

VIDEO INTERVISTA interviste video, spesso associate a video istituzionali, sostituiscono alle immagini o ai testi in sovraimpressione, le testimonianze dirette delle persone. 

VIDEO PER I SOCIAL i contenuti multimediali pensati per i social network sono generalmente brevi, con o senza audio, pensati per un pubblico che desidera rilassarsi e divertirsi, piuttosto che fare un acquisto, senza riprese. 

Il loro scopo è catturare l’attenzione, promuovere l’awareness e ottenere nuovi followers.

Sono numerose le tipologie di video marketing che possono esserti utili, ciascuna con peculiarità e fini differenti ma tutte in comune hanno il risultato: il video marketing aiuta ad ottenere un aumento di conversioni e l’aumento della brand awareness.

Il video marketing riesce a coinvolgere i tuoi clienti informandoli, divertendoli ed emozionandoli in poco tempo, spesso in solo una manciata di secondi.

A differenza della pubblicità, che interrompe, i video stimolano e offrono qualcosa in cambio: un contenuto utile e di valore, un intrattenimento divertente, uno spunto di riflessione.

Un ultimo consiglio: per avere successo con il video marketing è inserire una Call To Action finale al termine del video. Infatti, in questo modo sarà possibile sfruttare le sensazioni positive dell’utente per portarlo a fidarsi del tuo brand. 

Non sai da dove iniziare? Vuoi un suggerimento? 

Torna su