L’argomento è importante e riguarda migliaia di associazioni attive in Italia; ho avuto modo di scoprire l’opportunità offerta da Google parlando con i responsabili di alcune di queste organizzazioni no-profit: il gigante dei motori di ricerca attraverso Google noprofits consente a chi si occupa di beneficenza e di utilità sociale di usufruire di alcuni strumenti gratuiti e della piattaforma Adwords (pubblicità sul motore di ricerca) per promuovere raccolte fondi e e per ottenere il 5 per mille.

L’idoneità per la partecipazione a questi programmi è certificata da Techsoup (programma internazionale di donazione di tecnologia per il terzo settore) che valida le domande delle varie associazioni.

In particolare Google Grants, che è la versione no  profit di Adwords, mette a disposizione delle organizzazioni no profit un budget mensile di 10.000 € per promuovere tutte le  missioni e iniziative: le limitazioni sono dirette ad evitare l’uso della piattaforma per scopi commerciali e in particolare è richiesto che l’annuncio venga indirizzato al link preapprovato nella domanda di iscrizione; che venga effettuata una modifica dell’account almeno ogni 90 giorni; nel link che segue sono elencate le altre indicazioni pubblicate da Google:

https://www.google.it/intl/it/grants/eligibility.html

Qui invece la Guida di Assistenza per i No Profit

https://support.google.com/nonprofits/?hl=it#topic=3247288